Danza Moderna

Cenni Storici


Con il termine danza moderna si definisce un nuovo stile che a partire dalla fine del XIX secolo porta ad un nuovo modo di concepire la danza di scena in contrapposizione al balletto classico-accademico.
Nata come ribellione nei confronti della danza accademica poichè ritenuta troppo rigida e schematica, la danza moderna intendeva procedere alla ricerca di una danza libera eseguita spesso in spazi non teatrali, per marcare un forte contrasto con lo sfarzo dei grandi balletti.
La danza moderna preferisce movimenti lineari e valorizza il gesto e il movimento che esprimano la personalità del danzatore.

la Lezione


La lezione prevede inizialmente una parte di riscaldamento in cui si alternano diversi esercizi di tecnica mirati che partono dalla respirazione per poi andare a potenziare il tono muscolare e la resistenza fisica; stretching e addominali; ed una parte coreografica in cui vengono insegnate e sviluppate coreografie di diverso genere per abituare gli allievi ad essere interpreti versatili di sequenze tra loro diversificate.
Elementi di questo percorso sono la coordinazione, la musicalità, i concetti di centro ed equilibrio e di flessibilità insieme ad un potenziamento muscolo-scheletrico fondamentale per poter ballare.
Tra il riscaldamento e la sequenza coreografica si eseguono esercizi mirati in diagonale per sviluppare la tecnica nei giri, nei salti, nella dinamicità e nell'interpretazione.

Testimonials

Il movimento è l'unico discorso su cui non mentire, in esso tutto ciò che è falso o appreso in modo troppo meccanico, diviene chiaramente visibile.

Marta Graham /danzatrice e coreografa